SLD: promoting continuity between School and University education. Results of a screening program in Calabria

Lorena Montesano, Antonella Valenti

Abstract


Further to the Law n. 170/2010, in Italy Specific Learning Disorder (SLD) diagnosis increased also for upper secondary school’ students and undergraduates. Nevertheless, still many cases remain unrecognized, particularly in regions where complete awareness about the issue is still lacking. Based on this, the program we present aimed at identifying students at risk of SDL in upper secondary school in order to guarantee successful education at school as well as greater continuity between the School and the University education.

DSA: promuovere la continuità formativa tra Scuola e Università. Risultati di un progetto di screening in Calabria

In seguito all’emanazione della L. n. 170/2010, si è assistito in Italia a un incremento delle diagnosi di Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA) anche per gli studenti frequentanti la scuola secondaria di secondo grado e l’università. Ciononostante, ancora imponente è il sommerso, soprattutto in quelle regioni ove il processo di sensibilizzazione nei confronti di questa tematica non si è ancora compiuto. Sulla base di queste considerazioni, il presente lavoro ha avuto come obiettivo quello di effettuare uno screening nella scuola secondaria di secondo grado per l’individuazione dei casi a rischio di DSA, al fine di garantire non solo il successo scolastico, ma anche una maggiore continuità formativa fra Scuola e Università.


Keywords


screening; dyslexia; high school; university; screening; dislessia; scuola secondaria di secondo grado; università

Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13128/formare-22313



Licenza Creative Commons

This work is licensed under a Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International (CC BY-NC-ND 4.0)


 
Firenze University Press
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze
Tel. (0039) 055 2757700 Fax (0039) 055 2757712
E-mail: journals@fupress.com