Luftschiff Zeppelin

Adolfo F. L. Baratta

Abstract


Lo spazio accoglie una funzione (il contenuto) che non può esistere senza la forma stessa, essendone contemporaneamente la causa principale e l’effetto conclusivo, manifestazione della forma alla quale è indissolubilmente legato. Lo Zeppelin, che restituisce una bellezza che non si limita agli aspetti estetici ma attribuisce al contenuto un valore enigmatico del reale, al contrario di molta dell’architettura contemporanea non riduce la forma (o l’informe) a un feticcio ideale.


Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13128/FiAr-23687

 

This is a peer reviewed journal published under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0) 

  

Via Cittadella, 7 - 50144 Firenze 
Tel. (0039) 055 2757700 Fax (0039) 055 2757712 
E-mail: info@fupress.com