La struttura interiore

Paolo Zermani

Abstract


In architettura l’anima muove il corpo e ne è ricambiata. Anima e corpo si manifestano, nell’opera, attraverso gli elementi primari e la loro continua elaborazione. La forma e l’anatomia consegue una natura non esclusivamente pratica, ma piuttosto un pensiero ricorrente riferibile a un nucleo complesso e non solo esteriore. Così, i diversi frammenti, costituiscono il nucleo che potremmo definire prossimo all’anima, capace di respirare e muoversi secondo i differenti luoghi, identificabile come struttura interiore.

Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13128/FiAr-23671

 

This is a peer reviewed journal published under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0) 

  

Via Cittadella, 7 - 50144 Firenze 
Tel. (0039) 055 2757700 Fax (0039) 055 2757712 
E-mail: info@fupress.com