Un (altro) architetto per la Capitale. Francesco Mazzei «valente e modesto» restauratore a Firenze

Denise Ulivieri, Laura Benassi

Abstract


Appartenente ad una nobile famiglia fiorentina, l’architetto Francesco Mazzeo Mazzei si formò e lavorò nel fervente clima culturale fiorentino di primo Ottocento. Dopo un apprendistato nel territorio volterrano, sotto la guida di Alessandro Manetti, Mazzei tornò a Firenze ed esercitò la sua professione soprattutto come restauratore. In particolare il restauro del Bargello divenne il modello a cui ispirarsi non soltanto in Toscana, ma anche in altre regioni italiane. Partecipe della vita politica, sociale e culturale di Firenze, Mazzei fu una figura chiave nella trasformazione della città in sede della capitale.


Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13128/Annali_Stor_Firen-20186



  Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
 
 
Firenze University Press
Via Cittadella, 7 - 50144 Firenze
Tel. (0039) 055 2757700 Fax (0039) 055 2757712
E-mail: info@fupress.com